Serie D, girone C: continua lo straordinario campionato di Pordenone e Marano, primissime con 50 punti dopo 19 giornate!

Senza nulla togliere a quanto di buono stanno facendo nei propri gironi squadre come il Savoia, il Pro Piacenza, la Lupa Roma, Giana Erminio, Pistoiese, Ancona, la Correggese, appaiata dalla Lucchese, è innegabile che a colpire gli animi degli appassionati sostenitori del campionato di serie D sia lo straordinario cammino che stanno compiendo a braccetto il Pordenone e il Marano, quest’ultimo una matricola, nel girone C. Capaci, dopo 19 giornate, di conseguire ben 50 (!!!) punti, accumulando un vantaggio di 14 punti sul pur competitivo Belluno e addirittura 17 sull’Este, compagine padovana, seria candidata alla promozione diretta ai nastri di partenza della stagione.

Un campionato a parte insomma quello che stanno disputando due squadre emanazione di due realtà alquanto diverse: da una parte il Pordenone, emanazione di una città di provincia, e certamente con alle spalle una storia più delineata, più scritta a certi livelli; dall’altra una realtà emergente, che non ha lesinato sforzi nella sua rincorsa dalle serie minori dei dilettanti, culminata nella splendida cavalcata dall’Eccellenza nella passata stagione.

Nel Pordenone gli uomini chiave, di peso sono in attacco: si va dalla punta 36enne Emil Zubin, ancora implacabile a dispetto dell’età agli ex professionisti Denis Maccan, scuola Milan e Lauro Florean, fino al cecchino Paolo Zanardo, mentre autentici gioiellini, pezzi pregati sono i due difensori diciannovenni Nicola Sartori e Nicola Fornasier.

Nel Marano, che ad inizio stagione si era assicurato addirittura Emiliano Bonazzoli, che poi ha rescisso volendo provare a cimentarsi nuovamente con palcoscenici più in linea con la sua caratura tecnica, spiccano i due portieri classe ’94 Deril Cristofoli e Eddi Gava,  il laterale difensivo nigeriano Jonathan Nyamekeh, di soli 18 anni ma già in possesso di una grande personalità e di impressionanti doti atletiche ma soprattutto il “vecchietto” Marco Cunico, 35 anni, con una vastissima esperienza tra i professionisti, trascinatore per anni di quel Portogruaro, capace di issarsi fino alla serie B. Cunico assicura ancora un grande tasso di qualità, ed è capace di spostare letteralmente gli equilibri in campo. Importante l’apporto in avanti anche del trentenne argentino Gustavo Ferretti, alla terza stagione in Veneto, e del più giovane Marco Beccaro, reduce da due ottime stagioni al Real Vicenza, attuale rivelazione della Lega Pro Seconda Divisione e in difesa dell’esperto Alberto Ballarin, già bandiera del Chioggia.

Vedremo come proseguirà questo avvincente duello, certi di non sbagliare nell’affermare che entrambe le squadre,  per quanto mostrato sinora, meriterebbero di salire direttamente tra i professionisti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...