Recensioni dei film “IL ROSSO E IL BLU” e “ROMANZO DI UNA STRAGE”

Ho visto di recente due film italiani (usciti nelle sale nel 2012) molto diversi fra loro per tematiche e stili ma entrambi meritevoli di approfondimento: “Il rosso e il blu” di Giuseppe Piccioni e “Romanzo di una strage” di Marco Tullio Giordana.

Il primo intende raccontare una storia ancorata fortemente all’attualità, una storia intessuta nel mondo della scuola, con uno sguardo attento su molti aspetti sociali, senza tirare in ballo politica e ministeri, finiti nell’occhio del ciclone dall’avvento della Gelmini in poi (anche se, andando indietro nemmeno di tanti anni – io mi sono diplomato al Classico nel ’96 – non è che le prospettive fossero migliori e i vari ministri dell’istruzione sono sempre finiti ad essere contestati dagli studenti).

i protagonisti principali de "IL ROSSO E IL BLU"

i protagonisti principali de “IL ROSSO E IL BLU”

Piccioni dirige con occhio attento a tanti risvolti, ma lasciando spazio dominante a un diffuso sentimento di amarezza, che sfocia talvolta nel disfattismo, lo stesso dimostrato dall’ottimo Roberto Herlitzka, qui nei panni di un anziano e disilluso insegnante di storia dell’arte.

Anche Margherita Buy, pienamente a suo agio nei panni di una preside composta e quasi anch’essa rassegnata a fare il minimo indispensabile e a salvaguardare sè stessa prima ancora – o piuttosto – che il futuro degli alunni, fino all’incontro con uno studente problematico che lascia intuire il film cambierà per sempre le sue grigie prospettive. In mezzo ci sta Riccardo Scamarcio, giovane professore di lettere alla sua prima esperienza da insegnante supplente, che porta in dote entusiasmo e voglia di risvegliare le coscienze. Andrà incontro a molte delusioni, ma le saprà affrontare senza dare grossi segni di smarrimento. Poi tante micro storie degli alunni della 4° F, come se ne possono riscontrare tra le asettiche pareti di un’aula di scuola, e che vanno a incidere non solo sui rendimenti scolastici ma spesso pure su vite intere. Tanta amarezza, dicevo, quando non proprio cupezza, anche se il finale lascia presagire qualche luce, anche per l’attempato prof di storia dell’arte.

Decisamente più ambizioso il progetto di Giordana, che firma (con i sodali Rulli e Petraglia, già al suo fianco nello splendido film “La Meglio Gioventù”) e dirige egregiamente “Romanzo di una strage”, col quale vuole affrontare il difficile e discusso periodo che fece da apripista per i cosiddetti “anni di piombo”, partendo dalla strage di Piazza Fontana. Il film è tratto dal libro di Paolo Cucchiarelli “Il segreto di Piazza Fontana” (edizioni Ponte alle Grazie)

il cast di "Romanzo di una strage"

il cast di “Romanzo di una strage”

Avvalendosi di un pool di interpreti tra i più bravi emersi in questi anni: da Mastandrea “Commissario Calabresi” a Favino “anarchico Pinelli, da Gifuni “Aldo Moro” alla Cescon “moglie di Pinelli”, fino ad altri come Lo Cascio, Tirabassi e le rivelazioni Thomas Trabacchi – già molto apprezzato in “El Alamein” – qui nei panni del giornalista Marco Nozza e il veneto Denis Fasolo che interpreta il fascista Ventura.

Il regista confeziona un film sobrio, ma pure spietato, soprattutto molto imparziale.  Giordana infatti lascia aperte tutte le possibili interpretazioni di una delle vicende meno chiare della storia italiana. Un film assolutamente da recuperare e da vedere… andrebbe fatto vedere nelle scuole italiane, visto che difficilmente si arriva a studiare questi anni, ancora poco storicizzati.

Advertisements

5 risposte a “Recensioni dei film “IL ROSSO E IL BLU” e “ROMANZO DI UNA STRAGE”

  1. Sia Vert1g0 che Tachimio mi hanno comunicato che ero stata nominata “Versatile Blogger Award”.

    In realtà non avevo idea di cosa fosse, così sono andata sul loro blog per farmi un’idea…
    Ma prima di dirti di che cosa si tratta, ringrazio di cuore ambedue: e ti invito a dare un occhio al loro blog  seguendoquesto link!

    Detto questo, si tratta di mostrare il logo dell’award sul blog (l’immagine qui a fianco); ringraziare chi ha proposto la nomination; nominare altri 15 blog (li troverai qui in basso); informare i diretti interessati contattandoli con un link nel post; e scrivere 7 cose su di me …
    Un saluto… Loredana

  2. Buongiorno Gianni,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano interessanti per i lettori del nostro magazine e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

    silvia [at] paperblog.com
    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

    • ciao Silvia, figurati, hai fatto benissimo a contattarmi qui… oggi ho purtroppo poco tempo, difatti mi sono appena connesso, ma domattina avrò modo di scriverti più approfonditamente… intanto grazie per avermi contattato
      Gianni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...