semplicemente “BRUCE”: eccovi la splendida biografia del Boss scritta da Peter Ames Carlin

Non è certo la prima volta che spendo del tempo a recensire libri (di fatto leggere è la mia più grande passione, seconda solo allo scrivere appunto!), e spesso volentieri si tratta di biografie. A volte rimango deluso, perché mi aspetto di scoprire qualche lato nuovo del personaggio in questione, spesso però mi ci fiondo a capofitto, riscontrando come certe vite vissute siano in realtà anche meglio di  molte trame che si dipanano nei romanzi di finzione.

Bruce all'apice del suo successo commerciale negli anni '80, dopo il boom di "Born in the Usa"

Bruce all’apice del suo successo commerciale negli anni ’80, dopo il boom di “Born in the Usa”

Ovviamente conoscevo a grandi linee la storia del mitico Bruce Springsteen, così come posso dire a grandi linee di conoscerne l’arte e la musica, che nel suo caso vanno magnificamente a braccetto, ma coi classici non sempre mi scatta la mania di saperne di più.

Quando si è giovani, e io la musica ho cominciato a seguirla seriamente davvero in precoce età, così come a leggere riviste di settore, si è più attratti istintivamente dalle novità, dalle pulsioni che avverti nell’aria. Solo con i primi orecchiabili Beatles o, rimanendo in Italia, col primo Battisti, quello legato indissolubilmente a Mogol è scattata in automatico la passione, mentre altri li ho recuperati col tempo, man mano che il mio bagaglio musicale si arricchiva di pari passo con la mia crescita. Quindi con Bruce sono andato a ritroso a riscoprirlo con gli anni, anche se le hit mi erano note, d’altronde si tratta di un numero 1 assoluto.

lib

E la biografia che ho da poco concluso merita assolutamente, perché ti fa entrare in empatia non solo con le sue stupende canzoni, ma soprattutto con l’uomo che c’è dietro, con l’artista. Davvero avvincente, dettagliata e ricca di spunti, di aneddoti, di verità, di profondità di valori. Il libro – edito da Mondadori – semplicemente intitolato “Bruce” di Peter Ames Carlin, “l’unica biografia ufficiale del Boss”, reclama il sottotitolo, e se così non fosse, di certo si potrebbe riconoscere che è unica a prescindere per la qualità e lo spessore. Copre davvero tutta la carriera del cantautore americano, nelle cui vene scorre pure del buon sangue italiano da parte di madre. Partiremo col racconto da molto prima, dai suoi antenati direi, giunti a cercare fortuna al di là dell’oceano, impareremo quindi a conoscere la storia della sua famiglia, i rapporti con la città in cui ha trascorso la sua infanzia e adolescenza, la sua scoperta per le sette note, la sua militanza giovanile nelle prime band, i primi successi fragorosi in ambito locale (con fior di testimonianze), l’emozione del primo contratto importante e dei dischi, le paure, le ansie.

a 64 anni Bruce Springsteen emana dal palco ancora tutta l'energia dei primi concerti

a 64 anni Bruce Springsteen emana dal palco ancora tutta l’energia dei primi concerti

E poi ancora, in un susseguirsi narrativo pieno di emozioni e visceralità,  il rapporto strettissimo, fraterno, profondo creato con la sua storica band, la E Street, sorta di seconda famiglia per lui con i bellissimi ricordi legati a molti di loro, in particolare all’alter ego musicale sul palco, il gigante sassofonista Clarence Clemons, fino ai sudati e meritati trionfi degli ’80 e ’90 e alle ultime recenti esibizioni live che sempre di più, di anno in anno, lo incoronano incontrastato “re” o meglio “The Boss” (ovviamente nel libro è spiegato pure l’origine buffa e del tutto casuale del soprannome che lo accompagnerà per il resto della carriera) della scena musicale mondiale, del quale non si intravedono al momento degno erede, pur tenendo conto dei tempi che cambiano e il fatto stesso che la musica e la cultura ormai di rado si ritrovino a combaciare tra loro, nel nome della più genuina passione, con lo spirito che da sempre incarna sul palco Bruce Springsteen.

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...