Mondiali Under 20 agli ottavi: lanciamo i pronostici!

E’ molto presto per tracciare un bilancio sul Mondiale Under 20 in corso, ma essendo giunti agli ottavi di Finale, si può già constatare come per lo meno le squadre più attese al varco stiano mantenendo bene le promesse. In particolare Francia, Spagna e Nigeria stanno mettendo in mostra, oltre a talenti già conosciuti, altri sui quali i riflettori non erano ancora stati puntati. Pare scontato dirlo ma i migliori di tutta la manifestazione sono loro: i due centrali di centrocampo francesi, due assi: Pogba e Kondogbia. Sembrano veterani e difatti hanno bruciato le tappe, infiammando l’animo dei tifosi di Juventus e Siviglia e facendo strabuzzare gli occhi di coloro che fino a un anno prima ne leggevano solo in termini di entusiastiche cronache. Anche con i pari età non si stanno risparmiando, ci tengono a portare la Francia sul tetto del Mondo giovanile. Della Spagna di Lopetegui molti alfieri sono in rampa di lancia, ma come sempre a emergere è lo straordinario collettivo, il modo di stare in campo, di imporre il proprio gioco. Non c’è nulla da fare: nonostante il flop in finale delle Furie Rosse alla Confederations Cup non ce la sentiamo proprio di dare per finita l’egemonia spagnola, vista all’opera questa selezione e quella più “vecchia” che ha sbaragliato nell’Europeo Under 21.

quintero

Al termine della manifestazione ritorneremo sull’argomento Mondiale Under 20 con un bilancio vero, con voti ai protagonisti ecc… qui però provo a rischiare e mi butto in pronostici, ancora più difficile quando si tratta di giovani promesse che non sempre – la storia del calcio, anche recente, lo conferma – poi riescono a esprimere tutto il proprio fulgido talento. Fermo restando che è stata sulla carta una manifestazione un po’ monca per la mancanza di corazzate storiche come Argentina e Brasile, e che di contro ha messo in luce fertili realtà come Iraq, Uzbekistan e Sud Corea, la mia favorita è la Colombia, rimasta impressa dopo il fortunato Sudamericano Under 20, dove il pescarese Quintero portò in trionfo la sua nazionale, vincendo pure il titolo di miglior giocatore del torneo. Il trequartista, vicino al Porto ma in passato appetito da altri grossi club e in pratica già promesso al Genoa, si sta confermando alla grande. L’altra mia favorita è il Portogallo, da sempre squadra che mi dà soddisfazione in competizioni simili. Nell’ultima edizione perse immeritatamente contro il Brasile in finale, sotto i colpi di un indemoniato Oscar. Unico dubbio è proprio l’ottavo in questione, molto difficile, che vedrà i giovani rossoverdi di fronte al Ghana, per una partita davvero equilibrata e incerta.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...