Una splendida giornata trascorsa con Alberto Morselli, in occasione del suo ritorno sulle scene musicali.

Domenica, pur bersagliato da problemini di salute (i reumatismi che non mi stanno dando tregua) sono riuscito a realizzare uno dei miei sogni: conoscere di persona il mio cantante preferito, Alberto Morselli, la storica prima voce dei Modena City Ramblers, sì, proprio colui che con la sua calda e profonda voce ha abbellito e reso unici brani dell’album d’esordio “Riportando tutto a casa” come “In un giorno di pioggia”, “Canto di Natale” e soprattutto “Ninnananna”.

Ero giovane quando scoprii i Modena, nel 92 avevo in pratica 15 anni quando uscì in tiratura limitata il demo “Combat Folk”, anticipatore dei suoni e delle atmosfere del debut album. Mi piaceva tutto del gruppo: la spontaneità, la genuinità, l’approccio, l’attitudine, l’ideologia, il messaggio, ma è indubbio che a colpirmi fu soprattutto la voce di Morselli.

Fui spiazzato quando lasciò il gruppo, e purtroppo vidi il gruppo live quando lui già aveva salutato la compagnia, cedendo il microfono a un giovane Cisco, che poi si rivelerà degno erede.

Uscì solo nel 2005 un disco solista di Alberto, “”Da un’altra parte”, splendido e semplice, lontano dalle istanze politiche che avevano minato i rapporti e gli equilibri all’interno del gruppo madre, ma sempre radicato in un corollario caro alla musica irlandese, se non proprio in modo diretto, essendo poi mischiato con atmosfere cantautorali e vaghi echi di new wave, specie in “I miss you” con coda alla Joy Division e l’oscura “Vorrei”.

Poi di nuovo il silenzio, rotto soltanto da alcune sporadiche collaborazioni con gruppi emiliani di area folk, come i parmensi Me, Pek e Barba.

Contattai, con molta discrezione, Alberto via mail un paio d’anni fa e nacque un rapporto di stima e una bella corrispondenza. Mi rivedevo in lui, nelle sue scelte, nel suo modo di vedere la vita. Gli promisi che gli avrei portato una copia del mio romanzo d’esordio, dai forti connotati musicali, e ambientato negli anni ’90 con i personaggi che talvolta nominano pure i Modena e pure la sua dipartita della band. Alberto fu incuriosito dalla singolare citazione ma a me venne spontanea… in quei personaggi c’ero io, con i miei pensieri e i miei concetti.

L’occasione tardava ad arrivare, finchè non mi giunse una sua mail che mi preannunciava una data zero di un nuovo progetto, ribattezzato “The Morsellis”.

Ho pensato subito di approfittare di un’occasione che avrebbe potuto rivelarsi unica, vista la cadenza poco regolare con cui ha volutamente deciso di esibirsi.

Il problema era che stavo male, maledetti reumatismi, che a guidare fino sopra Scandiano, paese che conosco bene perchè ci lavora mia sorella, non ce l’avrei fatta da solo. La mia ragazza lavorava e proprio non sarebbe riuscita a scambiarsi di turno. Peccato, un grande peccato, perchè morivo dalla voglia di dedicarle dal vivo e con la voce di Alberto, la splendida “Ninnananna”, un po’la nostra canzone, a mio avviso la più bella canzone d’amore italiana, da una trentina d’anni a questa parte. Così ad accompagnarmi ci ha pensato addirittura mia mamma, splendida, dopo una mattinata intensa di lavoro, lei che a malapena i Modena li aveva sentiti nominare e che temeva di trovarsi davanti a una bolgia di ragazzini. Io l’avevo rassicurata, conoscendo l’identikit dell’ascoltatore dei Modena e di conseguenza di Alberto. Tutto è stato entusiasmante e bello sin dall’inizio. Locale bello, raccolto, ma casinaro, sullo stile dei pub irlandesi, buona cucina e ottima musica, tra le colline del Reggiano. Il titolare di una gentilezza estrema, Robby Bedeschi del Red Mosquito, l’atmosfera giusta. Arrivati durante il soundchek, timidamente ma non troppo mi sono avvicinato ad Alberto, dopo aver riconosciuto il grande Filippo Chieli, grande musicista al violino e alla viola e Gianfranco Fornaciari, un nome una garanzia, avendo egli contribuito fortemente al lancio di un certo Luciano Ligabue, idolo locale, abitando a Correggio, a una quindicina di km.

Alberto mi è sembrato di conoscerlo da sempre… semplice, genuino, disponibile, con valori importanti come quello per la famiglia, i figli, le amicizie. La platea era composta da molti amici, alcuni intimi e che lo seguono da sempre, molti bimbi, tanta allegria, ma soprattutto tanta ottima musica. Una voce unica, mai sopra le righe che ha raggiunto vette inarrivabili quando ha cantato le già citate hit dei Modena, emozionando tutti con Ninnananna, In un giorno di pioggia, le sue Twice, I miss you, le cover, su tutte “Una città per cantare”, resa particolarmente profonda e “Nothingman” dei Pearl Jam, da brividi.

Io con il grande (in tutti i sensi!) Alberto Morselli. In mano tiene i miei libri!!!

Io con il grande (in tutti i sensi!) Alberto Morselli. In mano tiene i miei libri!!!

E poi gli inediti, splendidi e ancora più irlandesi rispetto al suo disco d’esordio. Su tutti “Eire”, un omaggio incredibile alla Magica Terra Verde. E’ stato emozionante dargli di persona i miei libri, l’ho visto felice, e anche il titolare del locale si è complimentato, dicendomi che sarebbe una bella idea, una volta uscito il saggio, fare qualcosa di particolare insieme. La promessa è di rimanere in contatto, magari passerà un anno, ma è mia intenzione mantenere i rapporti, visto come sono nati in modo spontaneo, non da fans a cantante.

Non mi piace troppo invadere la sfera privata degli artisti ma è bello quando vedi che l’intesa è buona, che ci si capisce. Che poi Alberto sia la miglior voce italiana da 20 anni a questa parte è un altro discorso e anche solo l’idea di poter condividere un palco con lui, alternando magari un suo pezzo e un mio testo, beh, mi emoziona fortemente. Torno con i piedi per terra, ma è certo che nonostante avessi tanto male a causa dei reumatismi, ho vissuto una splendida giornata, come immaginavo sarebbe successo. Grazie Alberto per la tua musica, per ciò che sei in grado di trasmettere. A presto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...