Il grande e potente Oz: tripudio di colori e fantasia

Un bel fantasy, niente da eccepire, con tutti gli ingredienti miscelati al punto giusto: questo in estrema sintesi il mio giudizio sul film di Sam Raimi, noto ai più per il fortunato “Spiderman”, tratto da uno dei capolavori del genere fantastico.

Un tripudio di colori, effetti speciali, acrobazie visive e un buon finale, non scontato, seppur all’insegna del trionfo dei buoni sentimenti, come ogni buon film marchiato Disney che si rispetti.

oz

La storia è antecedente al romanzo principe della saga di Oz e si concentra sul mago, sulla sua vita. Interpretato dal lanciatissimo James Franco, al cinema con altre tre pellicole, diversissime tra loro, autentica faccia da schiaffi, Oz riscopre valori importanti come la solidarietà e l’altruismo, abbandonando sogni di grandezza e manie truffaldine, specie atte ad abbindolare avvenenti ragazze, come successo pure con la strega Theodora, annebbiata poi dalla gelosia e dal dolore e divenuta in corso d’opera la terribile strega dell’Ovest. A proposito di streghe, bene anche la dolce Michelle Williams nei panni della buona Glinda e cattivissima Evanora/Rachel Weisz. Nota di merito per i molti personaggi satelliti, su cui spicca fra tutti la simpaticissima scimmia alata.

Da vedere, per gli amanti dei classici, nonostante per una questione di diritti, manchino all’appello spaventapasseri, uomini di latta e affini

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...