C’era bisogno di un altro talent musicale? Il senso di “The Voice”, nuovo programma di Raidue

Il mio titolo è già programmatico del mio pensiero, e lo ribadisco… c’era davvero bisogno di un ulteriore talent da cui sfornare fenomeni più o meno effimeri? La mia risposta è no, ma non tanto per la bravura dei concorrenti e aspiranti musicisti – quella in fondo è una delle poche cose accertate – quanto per un sistema che pare già stantio, ripetitivo, oltre che pericolosamente saturo.

Nonostante Piero Pelù abbia voluto subito specificare che “The Voice” non è un talent ma qualcosa di ben altro, il suo è parso soprattutto un arrampicarsi sugli specchi involontariamente comico, visto che, tolto l’espediente di doversi concentrare solo sulla voce durante i provini dei cantanti, per il resto il meccanismo è il medesimo dei vari X Factor e Amici, con la differenza che almeno la creatura della De Filippi non è uno dei tanti format esportati dall’estero e pedissequamente tradotti per un pubblico italiano.

i giudici di The Voice of Italy

i giudici di The Voice of Italy

Questo è “The Voice”, forse il maggior successo in America di questo filone in cui si vogliono necessariamente scovare i nuovi talenti… peccato che poi a questi non sia dato modo di crescere come artisti, di evolversi e di farsi una carriera, come ho già avuto modo di sottolineare in altri post. E, ripeto, non ce l’ho certo con gli artisti, i quali cercano solo un modo, magari spiccio e veloce, di imporsi. Ma in fondo, al di là dell’aspetto puramente romantico, anche artisti come la Cinquetti, Ron o Nada andarono a Sanremo senza un solido background, pescati da Cantagiri vari o feste di piazza. La giuria italiana è d’eccezione, tra la Carrà, Cocciante, Pelù con l’unica stonatura forse di una Noemi, figlia appunto di un talent come X Factor, ancora troppo acerba per ergersi a giudici.

La qualità dei cantanti è indubbia, da quel poco che ho visto alla tv, e mi sembra che i top, almeno per i miei gusti, se li sia accaparrati Riccardo Cocciante, ma forse è solo un’impressione. Non credo proprio che seguirò il programma, visto che poi capita istintivamente che ci si affezioni per questo o quel cantante, finendo però col dimenticarsi che in gioco non c’è la vita, ma solo una gara musicale. Non tutti possono sfondare ma i numeri ormai sono impietosi: ce ne sono troppi in giro e la delusione, lo scoraggiamento può avere brutti effetti per queste persone, che stanno mesi alla tv, raccogliendo consensi ed enormi fette di pubblico, salvo poi tornare mestamente al paesello. Boh, ho molti dubbi sulla riuscita e sul futuro artistico di programmi simili… poi tirano molto, vanno per la maggiore e ne verranno fuori altri, magari ci sarà anche un talent al posto dello Zecchino d’Oro, chi lo sa… ma questo è commercio, non è arte.

Advertisements

2 risposte a “C’era bisogno di un altro talent musicale? Il senso di “The Voice”, nuovo programma di Raidue

  1. In questo periodo ho parecchio da fare e non ho molto tempo per scrivere… Avrei voluto dedicare un post sul mio blog proprio a “The voice” e non è escluso che lo faccia prossimamente. Per il momento ho pochissimi elementi per dare un giudizio, della prima puntata son giusto riuscito a guardare uno spezzone che, in pochi minuti, ha concentrato tutto il peggio del tipico format talent, dalle lacrime delle concorrente bocciata al tifo dei genitori dietro le quinte, a certi giudizi oltremodo discutibili dei giurati di lusso.

    • beh, Carlo, è così che funziona il programma, checchè ne dica un Piero Pelù sempre più allo sbando e aggrappato a qualunque cosa pur di rimanere popolare. Dopo la reunion dei Litfiba alcuni auspicavano un suo ritorno alle radici rock, ma eccoci serviti il classico esempio di opportunismo. Ho visto poco più di una mezzora ma mi è bastato per farmi un’idea, anche perchè conosco abbastanza bene il format originale. Boh, io mi son stufato da un po’… ciaoo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...