Giuseppe Giovinco super star al Viareggio. Che voglia ripercorrere la strada del fratello?

In Lega Pro è l’anno di Giuseppe Giovinco, che finalmente dopo alcune parentesi infelici, o comunque anonime, sta dimostrando tutto il suo talento, e può quindi legittimamente ambire a farsi conoscere in modo diverso dall’essere solo “il fratello di… “.

Classe ’90, non ha mai incrociato nelle giovanili bianconere il famoso fratello Sebastian, ma ha partecipato a un ciclo comunque vincente e molto promettente, fra i quali militavano il terzino Bamba (ora protagonista in Ligue 1), i fantasisti Pasquato, Simone Esposito e Daud, il centrocampista Fausto Rossi e il difensore Ariaudo.

Giovinco jr, molto simile al fratello, almeno visivamente, mostrava certamente una buona tecnica di base, ma mancava dei guizzi in velocità che hanno sempre caratterizzato Sebastian. Inutile dire che, nonostante la sua qualità, i paragoni fossero comunque sempre dietro l’angolo, con Giuseppe in silenzio a soffrirne, cercando di affrancarsi in qualche modo da Sebastian, al quale è legato da un grandissimo rapporto.

giov

Sebastian non ha mai smesso di dispensargli consigli, suggerimenti, ma soprattutto di incoraggiarlo, nonostante a Carrara e nei primi mesi a Viareggio, siano state poche per Giuseppe le occasioni per emergere davvero. Più fisico del fratello maggiore (non che ci voglia poi molto in fondo) ma meno veloce e fantasioso, anche Giuseppe si è visto limitato da un ruolo “ibrido”, nè carne, nè pesce, a dirla nel peggiore dei modi. Ma a guardare il versante positivo, si potrebbe anche dire che un attaccante atipico come lui potrebbe sbaragliare la concorrenza di Lega Pro, come infatti quest’anno sta accadendo, grazie anche a un allenatore come Stefano Cuoghi che gli sta dando la giusta fiducia e non manca mai di esaltarne le doti.

Responsabilizzato e pungolato nell’orgoglio, ma soprattutto valorizzato al meglio in campo, Giuseppe ha iniziato nel girone di ritorno a dispensare assist favolosi e gol d’autore, giocando in pratica da seconda punta, con molta libertà d’azione. Finalmente Giovinco jr può aprire le ali e cominciare a volare da solo: magari non raggiungerà le vette del fratello, titolare ormai nella Juventus e stabilmente nel giro della Nazionale di Prandelli, ma almeno potrà giocarsi le sue chances di carriera senza pregiudizi.

giov2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...