Matteo Liviero: dopo la grande paura, può tornare a inseguire il suo sogno

Matteo Liviero, speranza del calcio italiano, ha rischiato seriamente di porre fine ai suoi sogni di gloria subito dopo aver messo i piedi nel professionismo. A dire il vero, ha rischiato molto di più, se si pensa che, dopo un fortuito ma pericolosissimo scontro di gioco, è stato operato d’urgenza per un’intervento al rene.

liv

Matteo, classe ’93, è uno dei più fulgidi talentini di casa Juve di questi anni: un ragazzo che ha conosciuto tutta la trafila bianconera, fino a disputare (e vincere) da protagonista uno splendido Viareggio nell’ultima edizione del Torneo Giovanile. In mezzo, aveva già debuttato ad appena 17 anni fra i grandi con una bella gara valida per l’Europa League tra Juve e Red Bull Salisburgo. Un terzino sinistro all’antica, di quelli che spingono a testa bassa, vorticosamente, per tutta la gara. Un giocatore umile, serio, che non si tira indietro e che non esce dal campo se la sua maglia non è tutta bagnata dal sudore agonistico.

Già presente dall’Under 17 nel giro azzurro, si consacra con l’Under 19 dove diventa il terzino titolare. La ciliegina sulla torta è il Viareggio, dove gioca a fianco di sicuri campioncini quali le ali Spinazzola e De Silvestro (sinora sotto utilizzati a Empoli e Vercelli), il centrocampista Chibsah, che sta spopolando a Sassuolo e soprattutto il fantasista Beltrame, che ha esordito molto bene in prima squadra, sfiorando finanche il gol con uno splendido destro al volo da fuori, sventato dal portiere avversario Frey nella discussa Juve – Genoa.

Liviero in azione con la maglia del Perugia

Liviero in azione con la maglia del Perugia

Spina nel fianco della difesa romanista, sconfitta al Viareggio, è proprio Liviero con la sua corsa ingobbita sulla sinistra, le sue incursioni puntuali a sostegno delle punte o in sovrapposizione ad esse e protagonista di ottime chiusure difensive.

A settembre, quando scade il mandato della Primavera, non mancano di certo gli estimatori per lui e la Juve decide di mandarlo in prestito in Lega Pro, in una nobile decaduta, desiderosa di tornare presto a respirare il grande calcio: il Perugia.

Liviero, sin dalle amichevoli estive, si impadronisce della fascia sinistra, gioca col piglio giusto e anche in campionato la maglia da titolare è da subito sua. Tuttavia, nella gara disputata a fine settembre contro il Pisa, in uno scontro di gioco con l’esperto Buscè, Liviero subisce un infortunio che pare subito molto grave. Si tratta di un trauma addominale con interessamento renale, è d’obbligo un intervento chirurgico. La disperazione si legge anche negli occhi di Buscè, giocatore espertissimo e che mai, nella sua lunga carriera, si era reso protagonista di episodi negativi. Lo scontro, durissimo, è stato fortuito ma la paura che ne consegue è tanta.

Con sollievo, si apprende il giorno dopo l’intervento, che tutto per Matteo è andato a buon fine, ma sulle reali possibilità di riprendere a giocare a calcio, in pochi tra i medici ancora si sbilanciano.

Nel corso dei mesi, Buscè non ha mai perso di vista il giovane collega, diventando anzi suo amico, conoscendo la sua famiglia, segno di una sensibilità quasi fuori dal comune. Forse è il fatto che Liviero potrebbe essere suo figlio, per l’età che ha, in ogni caso Buscè non ha mai fatto mancare il suo apporto al giovane ex juventino.

dopo la paura dell'incidente, è nata una bella amicizia tra il giovane Liviero e il "vecchio" Buscè

dopo la paura dell’incidente, è nata una bella amicizia tra il giovane Liviero e il “vecchio” Buscè

Arriviamo ai giorni nostri, quindi, con la riproposizione di quel Pisa – Perugia che vedrà presumibilmente in campo sia Liviero, ormai pienamente recuperato dall’infortunio e tornato fra i ranghi dell’Under 19, che Buscè, lievemente infortunato. Per i due sarà una bella emozione ritrovarsi in campo faccia a faccia, e per Liviero un’altra tappa di un percorso che potrebbe a breve, considerando le sue bellissime prestazioni in campo, catapultarlo su palcoscenici davvero importanti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...