Torna il mio programma radio OUT OF TIME, tutti i venerdì su Yastaradio

Dopo la pausa doverosa in concomitanza con le festività Natalizie, stasera al consueto orario (21 – 22,15) ritornerà puntale la mia trasmissione radiofonica OUT OF TIME, in onda sulle frequenze web di Yastaradio.com.

images

Si tratta già della dodicesima puntata, un grande traguardo, su cui posso abbozzare un primo bilancio.

La trasmissione procede bene, con possibilità per gli ascoltatori di potermi sentire pure in replica, ad un orario in cui molti sono in ufficio per lavoro o in auto, dalle ore 15 alle 16.15 circa). Per alcuni fedeli sostenitori l’appuntamento preferito è il venerdì, prima di approntare la serata, per altri appunto il martedì pomeriggio.

La piena libertà artistica mi ha consentito, nell’arco di questi primi 3 mesi (come vola il tempo!) di sperimentare, proponendo la musica che essenzialmente prediligo. Ma siccome non sono legato a un genere in particolare, la natura del mio programma è spesso ondivaga, anche se molto spazio è stato dato al movimento del rock tricolore, visto che difficilmente alcuni brani, o alcuni artisti vengono passati nelle radio tradizionali. Il bello di una webradio, e di Yastaradio, nello specifico, è il clima da “radio libera” che si respira, la possibilità di spaziare, di non incasinarsi in scalette o dettami commerciali. Questo non a scapito della pura improvvisazione o della scarsa professionalità, in certe cose il Dalse, il boss della radio, è fermo e sempre “perfetto”.

y

Ma c’è una libertà di espressione, di avvallare idee, di proporre brani dimenticati, di lanciare alcuni nomi nuovi, di trattare argomenti tematici, non solo a livello musicale… a me è successo con alcune puntate in particolare, una dedicata all’editoria italiana, un’altra con la descrizione e l’analisi di due film antitetici che avevo visto in sequenza.

Nella puntata del rientro dalle “vacanze” metterò in onda una monografia, dopo quella sui Modena City Ramblers. Stavolta però parlerò di due gruppi, e della loro storica rivalità che aveva toccato vette nel periodo d’oro del Britpop, quando andò in scena la famosa “Battle of the bands”, quella disputata tra Blur e Oasis.

Nostalgici del pop inglese anni ’90, quindi, mi rivolgo direttamente a voi… stasera, collegatevi con Yastaradio e vi ritroverete scaraventati nuovamente nei mitici anni ’90, quando sembrava che Damon Albarn e Liam  Gallagher fossero i nuovi dominatori del rock mondiale.

yasta

E così posso anche annunciarvi che, al termine delle 15 puntate di OUT OF TIME, non lascerò la conduzione “tout court” visto che sarò impegnato proprio con una serie di puntate monografiche dedicate a singoli artisti. Senza pretese di insegnare chissà che, però mi piace l’idea di una radio che possa ancora fare informazione musicale, perchè non dobbiamo dare per scontato che l’ascoltatore sia sempre ferrato in tutti gli argomenti musicali, o al contrario che consideri la radio solo come pure intrattenimento. A quanto pare, gli ascoltatori di Yastaradio sono fedeli, appassionati e anche curiosi, competenti. E io spero con Out of Time di garantire brillantezza nella conduzione, così come professionalità e un pizzico di allegria.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...