Ciao Gianpiero

Non avrei mai voluto scrivere un post come questo, ma non riesco a pensare ad altro. Stanotte mi ha lasciato un amico, una persona cara, una persona che ha lasciato un vuoto tremendo in me e in tutte le persone che lo hanno conosciuto.  Non parlo quasi mai di cose così personali e ammetto che non mi era mai successo di piangere a dirotto per una persona con la quale, pur condividendo un bel pezzo di cammino insieme, nel mondo dell’editoria e della scrittura, e pur frequentando piuttosto assiduamente entrambi un sito dedicato a questi  temi, come il Writer’s Dream, non avevo mai conosciuto di persona. Eppure in due anni ho imparato a conoscere, scambiando opinioni e pareri quasi quotidianamente , una persona splendida, forte, anche quando si trovava in corso una battaglia tremenda da affrontare, che nel suo caso si chiamava leucemia. Come lui mi era stato vicino nel momento del bisogno, con incoraggiamenti continui, anch’io – come tantissime persone del forum, visto che lui era per tutti un veterano, un modello – non ho mai fatto mancare il mio supporto morale, sincero per quanto purtroppo inutile, perchè quando c’è di mezzo il destino, qualcosa di più grande di noi, tante parole, seppur belle e sentite, non cambiano mai gli eventi. Jack, come si faceva chiamare nel forum, è stato spesso più forte di noi tutti, incoraggiandoci, facendoci vedere come si affronta la paura, l’ansia, lo sgomento, senza mai perdere di vista le cose vere, gli affetti più profondi, nel suo caso l’amore per la moglie e il piccolo, sempre presenti nei suoi discorsi e sempre vicini a lui.. un nucleo inossidabile, un vero esempio. Ringrazierò sempre Jack per i suoi utili, preziosi e sempre equilibrati consigli, per tutte le cose che mi ha insegnato – più o meno inconsapevolmente, perchè lui trattava tutti benissimo, dai nuovi utenti a quelli con cui ormai aveva instaurato un rapporto di fiducia, un legame più stretto – su questo difficile e complicato mondo editoriale, per le belle parole spese per il mio libro e per la fiducia dimostratami – fu il primissimo, al di fuori della cerchia di amici e familiari, ad acquistare il romanzo, e non lo volle assolutamente in regalo. All’epoca gli feci una bella dedica, ma dovevo ancora conoscerne meglio alcuni lati del carattere. Non riesco a credere che non sia più tra noi e perdonatemi qualche svarione, ma davvero sono sconvolto. Ero convinto che ce l’avrebbe fatta, anche perchè, persino nei momenti più bui, faceva capolino per farci capire che stava meglio, per aggiornarci.

Mi mancherai, Gianpiero, mancherà la tua allegria, la tua ironia, la tua saggezza, il tuo Esempio. E vorrei tanto abbracciare la sua splendida moglie e il piccolo, per dire loro che non saranno mai soli.

gp2                   gp

Annunci

2 risposte a “Ciao Gianpiero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...