In Lega Pro va in scena un Super Lecce

Lasciando da parte per un attimo le questioni extra calcistiche (è inevitabile parlarne per dovere di cronaca, ma davvero non se ne può più) e concentrandosi sui risultati “del campo” non si può non considerare il devastante inizio di campionato del Lecce, una delle squadre maggiormente colpite dal ciclone penalizzazioni e affini.

Non voglio entrare nel merito dei torti, delle colpe, degli sbagli, ma solo fare un plauso a un gruppo di giocatori (in alcuni casi di 2 categorie superiori alla Lega Pro) che sta dando prova quanto meno di attaccamento ai colori e alla maglia, in una situazione certo non facile, visto che sono passati dalla delusione di una retrocessione dalla A dopo una rincorsa miracolosa alla salvezza, alla voglia di risalire prontamente, ad una nuova e pesante retrocessione in terza serie.

Posto che va molto stretto alla città, alla tifoseria e ai giocatori stessi ma siccome bisogna pure accettare i (talvolta discutibili) verdetti giudiziari e rimboccarsi le maniche, ecco che il Lecce ha ripreso a far sognare tutti.

4 vittorie consecutive, senza storie, spesso con gare risolte nella prima mezz’ora di gioco, forte di una rosa extra large e altamente qualitativa per la categoria (basti pensare che fino a pochi giorni dalla sentenza il Lecce figurava tra le favorite per la promozione in serie A) composta da uno zoccolo duro di giocatori molto esperti (da Giacomazzi a Esposito per fare dei nomi) e giovani promesse (i gioielli del vivaio Falco e Chiricò che si sfidano per la nomea di Messi del Salento) ai quali si sono aggiunti pezzi importanti come l’ex ragazzo prodigio Salvatore Foti, già pienamente integrato nel gruppo.

Mi soffermerei un attimo sui già citati Chiricò e Falco, appena ventenni ma già con un campionato di Lega Pro da star sulle spalle, rispettivamente al Lanciano e al Pavia. Tornati alla base hanno dimostrato di poter essere da subito molto importanti per mister Lerda e in possesso di doti tecniche impressionanti.

D’altronde il vivaio del Lecce non si scopre certo oggi, visti i risultati degli ultimi dieci anni, in cui i giallorossi salentini hanno vinto ben due campionati primavera e coppe italia di completamento a quei grandi exploit.

Non era semplice, al di là dei valori in campo, calarsi psicologicamente nel contesto di una Lega Pro, dopo aver cullato sogni di pronta risalita. La squadra, se ha sbagliato, è giusto che paghi e volti pagina.. ed è proprio quello che, a suon di vittorie spettacolari, gli uomini di Lerda stanno facendo alla grande!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...