La Fiorentina di Montella pare un piccolo Barcellona!

Ok, mi assumo il rischio di scrivere un articolo simile, a poche ore da un incontro decisivo per le sorti della Fiorentina e per capire quale direzione reale potrebbe prendere la squadra di Montella, nel contesto di un campionato che la sta vedendo tra le rivelazioni “vere” del campionato.

Ho negli occhi la partita gettata al vento dai Viola contro il Parma! Ecco, queste cose si devono certamente limare, non è ammissibile per una squadra in grado di dominare una gara, soprattutto sul piano del gioco, che alla fine una tale bella prestazione non comporti i tre punti. Non che la squadra ducale, ben allenata da Donadoni non sia una valida compagine, nell’ambito di una intristita serie A, ma nell’occasione sembrava davvero che la Fiorentina l’avesse sopravanzata nettamente a livello tecnico. Non era bastata nemmeno l’ingenuità dell’idolo Roncaglia – per il resto autore di una prova maiuscola, condita da un “gollasso” – a far lievitare la prestazione del Parma e nella fattispecie del deludente Valdes, a mio avviso a disagio nel ruolo di playmaker “alla Pirlo”, come moda calcistica sembra imporre con sempre maggior frequenza.

La Fiorentina aveva colpito con il suo fraseggio breve, con i tocchi ravvicinati, con i passaggi di prima tra i centrocampisti, intercambiabili come registi, e destava preoccupazione negli avversari con la cristallina tecnica e la velocità dell’asso Jovetic, forse il top player del campionato per antonomasia.

Troppe palle sciupate, troppa inconcludenza nella manovra, troppo fumo, condito da poco arrosto, almeno nel contesto di quella sfortunata partita. Se poi sbagli un rigore col tuo uomo decisivo (appunto Jovetic) e il tuo uomo di maggior esperienza (Toni) “regala” un assist grosso come una casa (un rigore nel recupero) al Parma, si capisce come le cose stessero prendendo davvero una brutta piega. C’ è ancora da lavorare, insomma, ma le basi sembrano ottime e qui occorre fare un plauso ai Della Valle, molte volte contestati, come se si fossero stufati del loro giocattolo preferito.. invece, con l’arrivo del valente Pradè sono partiti i botti di mercato.

A vederla giocare, questa squadra ricorda il Barcellona! Potrebbe bastare tanto meno per ben gareggiare in una serie A che pare già in grado di delineare una graduatoria finale, a sole 4 gare dal via.

Annunci

3 risposte a “La Fiorentina di Montella pare un piccolo Barcellona!

    • beh, direi che onestamente la Fiorentina ha giocato meglio. Ciò che già ho scritto viene confermato: tanto possesso palla, ottima tecnica di base e pericolosità generale ma manca il terminale offensivo d’area. Jo-Jo è un campione ma non proprio un finalizzatore. I tifosi comunque possono essere soddisfatti, credo assisteranno a una bella stagione. La Juve tutto sommato ha retto bene l’urto, però ha svolto il compitino. Pirlo appannato (gli anni cominciano a farsi sentire), Giovinco ancora una volta apparso inadeguato! Vorrei tanto sbagliarmi, perchè io sono uno dei suoi più accaniti sostenitori, ma ho il timore che Sebastian alla Juve non potrà mai fare la differenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...