Un ricordo di Francesco Mancini, ex portiere di Zemanlandia, stroncato da un malore improvviso a 43 anni

Un grave lutto ha colpito ieri il mondo del calcio: è morto all’età di soli 43 anni Francesco Mancini, preparatore atletico del Pescara.

Gli appassionati di calcio però ben lo ricordano come il portiere del Foggia dei miracoli emerso negli anni’90, sotto la guida del tecnico boemo Zdenek Zeman.

Proprio così, il guardiano di quella splendida terra chiamata “Zemanlandia” era proprio lui! Una squadra in cui gli attaccanti attaccavano e segnavano che era una meraviglia, i terzini spingevano per 90 minuti lungo le fasce con contrapposizioni repentine e ripetute, i centrocampisti erano per lo più preposti a impostare gioco e alla difesa non restava altro che provare a difendere il baluardo.

E in questo, nonostante i tanti gol subiti, Francesco Mancini era una sicurezza, sempre esente da colpe, anzi, quante volte ha evitato goleade con la sua freddezza e la sua bravura tra i pali. Non concedeva molto allo spettacolo Francesco (a quelli ci pensavano già le frecce Rambaudi, Baiano e Signori), era forse duro con i compagni di difesa, certamente aveva una grossa personalità che sciorinava all’interno dell’area piccola.

Ha giocato a lungo, difendendo le porte anche di Lazio (forse l’apice della carriera), Napoli, Bari, Pisa, Salernitana ma è indubbio che il suo nome rimarrà per sempre legato all’epoca di quel Foggia.

Nato a Matera, smesso i panni del portiere, inizia a preparare i giovani colleghi di reparto, ad allenarli a dovere. Fu così che dopo un paio d’anni di apprendistato tra Manfredonia e Foggia (dove l’anno scorso ritrova il vecchio mentore Zeman), il sodalizio col boemo si rafforza ulteriormente in quella che era diventata una stagione trionfale per il Pescara, capace di replicare o per lo meno di avvicinare quel gioco scintillante di cui lui era stato protagonista una ventina d’anni fa.

E così, mentre manifestiamo una gioia immensa per il ritorno alla vita di Muamba, il giovane calciatore del Bolton, il cui cuore aveva cessato di battere per 78 minuti, oggi piangiamo la precoce perdita di un grande uomo.

Addio Francesco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...